Referenze e casi pratici

Alcuni esempi di layout

Santa Casciano Val di Pesa (Firenze)

Nel maggio del 2016, Chianti Banca decide di ristrutturare i suoi uffici.

La nostra proposta, poi divenuta realtà, contempla una sede provvisoria composta di nr. 28 container posti su due piani (nr.14 moduli per piano), pensata per ospitare nr. 45 risorse.

La sede provvisoria è anche provvista di una pedana d’accesso per disabili, una scala antincendio da 1° piano a piano terra, nr.2 uscite d’emergenza, impianto idrico sanitario completo di WC e lavabo collegati agli scarichi.

In aggiunta è stata prevista una vestizione dei prefabbricati di mq. 307 fatta da telo microforato e stampato (Vedi immagine a lato).


Comune di Maranello (Modena)

Nel 2015 il Comune di Maranello decide di ristrutturare la propria sede. Il progetto da noi elaborato prevede nr. 2 corpi di prefabbricati, all’interno della stessa soluzione:
Il corpo “A” è composto di nr.14 container aggregati all’interno del piazzale del comune progettati e allestiti per ospitare per nr.16 risorse.

In aggiunta, il corpo “B” composto di nr.10 container, studiato per nr.12 risorse è posto nell’area laterale dell’edificio principale.



Questo resta come esempio di ottimizzazione tra il numero di risorse richiestoci e lo spazio a disposizione per il posizionamento dei container.


Farmacia Mobile per la Croce Rossa Italiana Firenze

Significativa è la Farmacia mobile consegnata alla Croce Rossa Italiana nel dicembre 2016, nata per essere trasportata in tutta Italia, nelle zone di grande emergenza ove la facile fruizione ai farmaci fa la differenza.

La farmacia oltre che del prefabbricato è stata fornita di tutto l'arredamento necessario compreso un frigorifero per farmaci, un contenitore adibito ai medicinali scaduti, armadio con cassettiera a rete porta medicinali; Un vero e proprio chiavi in mano


Scuola Materna ed Elementare (Comune di Tivoli)

È un progetto nato dalla necessità di dare una risposta alla popolazione del Comune di Tivoli rimasta temporaneamente senza comprensorio scolastico. Il progetto prevedeva nr. 38 moduli per un’area di 637 mq. per le scuole elementari; nr.28 moduli per un’area di 394 mq. per le scuole materne. Entrambe le scuole erano provviste di aule, servizi igienici divisi per sesso e tra alunni ed insegnanti, sala docenti, sala bidelli, biblioteca, infermeria, ufficio del personale. Il tutto unito da un unico corridoio che ne forma la spina dorsale. La struttura era completata dalla rampa disabili, dall’uscita di sicurezza e da tutto l’arredamento necessario.